progettazione bagno

La progettazione del bagno: cosa non dimenticare

19 settembre 2017 | Come fare per

La disposizione dei sanitari e degli elementi di arredo è molto importante affinché si possa ottenere una buona resa finale della progettazione del bagno. Non è mai semplice decidere dove sistemare gli oggetti di arredo, che abbiate un locale di piccole, medie o grandi dimensioni. Vediamo, allora, come possiamo ottimizzare gli spazi e arredare al meglio il nostro bagno di casa.

Pareti e metrature: ecco cosa sapere

Quando abbiamo a che fare con delle pareti che si interrompono per la presenza di una finestra o di una porta, il problema può ingigantirsi e rendere tutto più complesso. Stesso discorso se siamo alle prese con un ambiente di piccole dimensioni o dalle metrature scomode. Per far fronte a tutti questi problemi, dobbiamo dare priorità agli oggetti strettamente necessari e giocare con gli angoli di casa, dimensioni e forme degli elementi che comporranno il nostro ambiente bagno.

Non dimenticare di sfruttare gli spazi

Se disponete di pareti interrotte o angoli ostici, scegliete elementi dalle linee semplici e morbide, preferendo un corpo ceramico leggero e snello, che possa adattarsi anche ad angoli o pareti più strette, sfruttando così un angolo meno spazioso per il water o il bidet. Stesso discorso per la doccia. Se la progettazione riguarda un ambiente di piccole dimensioni o un bagno lungo e stretto, diviene difficile sfruttare lo spazio. Scegliete la doccia, che sfrutta la verticalità e può essere collocata in diversi angoli della stanza. Lasciate da parte la vasca da bagno, magari adottatela qualora aveste un secondo bagno, più ampio.

Lavabi, componibili e accessori

Fate di necessità virtù, analizzando a fondo ogni esigenza logistica, confrontando i modelli e le linee di prodotti per l’arredo del bagno. Flaminia offre diverse soluzioni per venire incontro a tutti i bisogni e rendere pratico l’ambiente dedito all’igiene e al benessere. Ci sono tanti modi per sfruttare gli spazi e rendere più confortevole gli ambienti. Riguardo alla scelta del lavabo, ad esempio, potreste optare per la tipologia da appoggio, preferendo un modello dalle dimensioni contenute, magari dalla forma a bacinella. Scegliendo questa versione, potrete poggiarlo su una mensola in legno o marmo, sfruttando così anche il piano da appoggio. O ancora, poggiando su un componibile con lo spazio utile per la biancheria. Le idee per ottimizzare gli ambienti non mancano, ma solamente optando per una corretta selezione e collocazione degli oggetti di arredo avremo modo di ottenere una notevole e più efficace percezione degli spazi. Anche uno specchio a tutta parete potrà diffondere maggiore spazio e luminosità al vostro bagno.

E i colori?

Sì, nella progettazione del bagno non poteva mancare un richiamo alle tinte e ai colori. Se avete a che fare con metrature ridotte o problemi di spazio, le tinte chiare e i colori pastello sono d’obbligo. Essi doneranno un senso di luminosità maggiore. E ricordate di non eccedere con accessori e componibili. Lo stile minimalista resta un must have: con questo stile il bagno sarà un ambiente armonioso ed essenziale, senza troppi volumi e tinte scure in grado di eliminare quel senso di candore e purezza.

 

Fonte immagine: ceramicaflaminia.it