come sfruttare bagno lungo e stretto

5 trucchi per sfruttare al meglio un bagno lungo e stretto: ecco come fare

27 giugno 2017 | Come fare per

Il bagno stretto e lungo è, spesso, una tipologia di stanze tipiche di abitazioni del passato. Negli anni ’70, infatti, si tendeva a ripartire gli spazi secondo questa disposizione. Laddove non fosse possibile ristrutturare e ricavare un ambiente ampio, ecco 5 consigli utili su come sfruttare al meglio un bagno lungo e stretto.

1. Riservate la parte in fondo alla doccia

Si tratta di una soluzione piuttosto gettonata, anche in presenza di una finestra. In questo caso è spesso utile optare per un serramento non in legno. La doccia è inoltre l’elemento di maggiore ingombro, perciò è importante che installiate un sistema doccia che vi permetta una certa personalizzazione, in modo tale da sfruttare al meglio gli spazi. Potete scegliere un box in versione trasparente, che avrà un minor impatto visivo.

2. C’è spazio anche per la vasca

Per posizionare al meglio la vasca da bagno è necessario avere a disposizione almeno 200 cm  di larghezza, in modo da posizionarla in fondo o collocarla in senso longitudinale. Verificate però che vi sia abbastanza spazio per un agevole passaggio. La linea Io di Flaminia, per esempio,  può essere la soluzione adatta in quanto prevede una vasca di 193 cm ed uno stile minimalista che si sposa perfettamente con l’arredo tipicamente essenziale di un bagno lungo e  stretto.

3. Arredate un solo lato

Quando ci troviamo a dover ottimizzare gli spazi di un bagno stretto e lungo, simile ad un corridoio, un trucco è quello di lavorare alla sistemazione degli elementi di arredo unicamente su un lato, in modo da sfruttare al meglio le dimensioni ridotte e così facendo si potranno concentrare allacciamenti e tubature, su un’unica parete. Si può attenuare la verticalità scegliendo dei sanitari dalle linee morbide e dalle forme tondeggianti. In questo modo si creerà un ambiente dinamico ed arioso. Sull’altro lato si possono sfruttare gli spazi minimi, posizionando delle mensole funzionali alla disposizione di oggetti, anche di decoro.

4. Anche le nicchie sono funzionali

Spesso nei bagni stretti e lunghi sono presenti delle nicchie all’interno delle pareti, spesso posizionate in fondo. Il modo migliore per sfruttare questo spazio è di riservarlo ad accogliere un sistema vasca e doccia, se siamo in presenza di spazi estesi. In caso contrario, possiamo sfruttare la piccola rientranza per sistemare mensole e porta asciugamani o, ancora, oggetti di arredo.

5. Scegliete sanitari dal minore ingombro

Quando lo spazio è davvero molto ridotto, la scelta dei sanitari deve orientarsi al minor ingombro possibile. I sanitari sospesi, in particolare, possono contribuire a guadagnare qualche centimetro, restituendo inoltre una sensazione di ambiente arioso, nonostante la verticalizzazione tipica del bagno stretto e lungo. Un altro esempio riguarda i lavabi: un lavandino rettangolare è di sicuro la scelta più adatta perché può arrivare anche a soli 30 cm di profondità.

 

Fonte immagine: ceramicaflaminia.it