sanitari colorati anni 90

Gli anni ’90 e l’evoluzione del colore nei sanitari

14 febbraio 2017 | Evoluzione ambiente bagno

La nostra rubrica dedicata ai sanitari colorati e alla loro evoluzione nel tempo, continua il suo racconto soffermandosi ora sui sanitari colorati tipici degli anni ’90. Negli articoli precedenti abbiamo parlato dei sanitari anni ’60 e della loro esplosione di colori, così come della rivoluzione delle tinte avvenuta durante gli anni ’70 e dell’innovazione degli anni ’80 un vero e proprio viaggio tra tendenze e modi di concepire l’arredamento del bagno. È proprio negli anni ’90 che il Design entra a far parte anche dell’arredo del bagno, un ambiente visto per decenni come un semplice ambiente di servizio, quasi fosse una stanza da nascondere.

Un nuovo approccio alla progettazione delle ceramiche sanitarie

All’inizio degli anni ’90 Flaminia avvia un percorso di radicale trasformazione, un vero e proprio rinnovamento dell’azienda, sia dal punto di vista produttivo che filosofico. La progettazione diventa chiave portante dei progetti Flaminia, figure come Roberto Palomba e, in seguito, Giulio Cappellini (designer di fama internazionale), alle quali verrà affidata la direzione artistica, contribuiranno in modo rivoluzionario al processo di cambiamento e crescita aziendale. L’intento principale è quello di fondere il concetto di “benessere” con la quotidianità domestica, da qui un’intensa ricerca sul design dei sanitari e dell’arredo bagno in generale. Il locale di servizio acquisisce così una nuova identità, divenendo lo spazio della casa dove rilassarsi e prendersi cura di sé.

Le tinte dei sanitari anni ‘90

Il minimalismo diventa lo stile padrone in ogni settore dell’arredo, linee sobrie e definite disegnano forme essenziali e geometriche. L’approccio stilistico, influenzato dalle circostanze, si evolve, prendono vita nuove forme, inusuali per questo settore, e l’uso dei colori diventa scrupoloso e selettivo. No a caso, la progettazione del lavabo Acquagrande è di questo periodo, un lavabo divenuto icona del bagno contemporaneo, caratterizzato da forme squadrate ben disegnate e volumi importanti, caratteristiche rivoluzionarie per l’epoca. I toni vivaci lasciano spazio a colori chiari e luminosi, dove il bianco la fa da padrone, abbinato a materiali quali il legno naturale o superfici opache e completamente prive di decorazioni. Il Bianco torna prepotentemente di moda, lasciando spazio solo al Nero, una tinta altrettanto forte e decisa ed entrambe segneranno questo decennio.

Solo successivamente si aggiungeranno toni più neutri come l’Antracite, il Grafite e il Grigio Lava caratterizzati però dalla superficie opaca. L’essenzialità delle forme e dei colori dei sanitari sintetizzano alla perfezione tutto lo stile degli anni ’90 che ha dato forma a soluzioni d’arredo innovative.

Per conoscere nel dettaglio tutte le collezioni di ceramiche sanitarie prodotte da Flaminia e scoprire le colorazioni di tendenza per arredare il vostro bagno, potete consultare la pagina prodotti presente sul nostro sito ufficiale.

 

Fonte immagine: archivio fotografico ceramica flaminia