miscelatori per lavabo da appoggio

Miscelatori per lavabo da appoggio: guida alla scelta

5 aprile 2018 | Come fare per

Quella dei lavabi da appoggio è una delle ultime tendenzenell’arredo bagno. Bisogna però fare attenzione aimiscelatori da abbinare ai lavabi da appoggio, si deve tener conto non solo degli aspetti legati al design (le linee, forme e geometrie dei lavabi) ma anche della disposizione degli accessori di arredo. L’altezza e la sporgenza della bocca infatti, devono poter rendere funzionale il loro utilizzo.

Attenzione alle distanze tra miscelatore e lavabo da appoggio

Se per il vostro bagno avete scelto lavabi da appoggio (in particolare quelli a bacinella),occorre prestare attenzione alla distanza funzionale tra miscelatore e lavabo per valutare, con i dovuti accorgimenti, le tipologie e altezze di miscelatori più indicati per un corretto utilizzo del lavabo.

Miscelatori a parete o sul piano?

In ogni caso, le soluzioni di miscelatori per lavabo da appoggio sono sostanzialmente due: quella del miscelatore con installazione a parete o, in alternativa, sul piano. In quest’ultimo caso, come abbiamo già sottolineato, occorrerà tenere particolare attenzione al fatto che siano compatibili con l’altezza del bordo del lavabo, ma è anche vero che i miscelatori a pianale consentono anche soluzioni più originali (come ad esempio il montaggio decentrato sulla parte laterale del lavabo).

Le proposte Flaminia

Il catalogo di Flaminia propone diverse soluzioni di rubinetteria per chi è alla ricerca di miscelatori per lavabo da appoggio. La linea Fold proponeun miscelatore monocomando alto studiato appositamente per lavabo da appoggio dalle linee morbide e moderne. L’alternativa è la forma compatta e cromata della linea Nokè. Per quanto concerne invece il miscelatore a parete, la proposta è l’elegante e fluida rubinetteria SI.