distanza minima wc lavabo

Le regole da rispettare nella progettazione del bagno: la distanza minima tra wc e lavabo

15 giugno 2017 | Come fare per

State per restaurare il vostro bagno oppure siete in procinto di progettare la stanza da bagno ex novo? Allora ci sono delle cose sulla distanza da tenere tra i vari sanitari, che dovete assolutamente sapere. È infatti importante rispettare delle regole, anche nella disposizione di mobili, componenti e accessori perché l’ambiente restituisca un’immagine di armonia nelle linee e sia perfettamente funzionale ed igienico. Scopriamo qual è la distanza minima tra il wc e il lavabo.

Questione di distanza

La realizzazione di un bagno, sia nuovo che ristrutturato, non può prescindere dal rispettare la distanza minima tra i sanitari. Il wc ed il lavabo, ad esempio, sono apparecchi gemelli, e andrebbero quindi disposti affiancati o, in alternativa, uno di fronte all’altro, adottando una soluzione salva spazio. Un altro aspetto critico riguarda la distanza minima tra il wc ed il lavabo è sconsigliato che la parte dedicata ad oggetti, come spazzolini da denti o sapone, sia troppo vicina al vaso. Il sistema Goclean® di Ceramica Flaminia vi assicura innovazione, igiene e funzionalità, tutto in un’unica soluzione.

Informazioni tecniche

La norma UNI 9182 stabilisce quali devono essere gli spazi minimi tra i vari sanitari da bagno. Ecco quali sono le misure da adottare:

  • Il wc deve essere installato ad almeno 15 cm dalla parete;
  • Il bidet ad almeno 20 cm;
  • Tra il wc ed il bidet va rispettata la distanza di 20 cm;
  • Tra il wc e il lavabo devono esserci almeno 10 cm di distanza;
  • In generale, tutti i sanitari da bagno necessitano di una distanza minima di almeno 55 cm da una parete frontale o da un altro sanitario posto di fronte.

 

Tra i prodotti Ceramica Flaminia potrete trovare la soluzione di arredo bagno che fa per voi, scegliendola in un’ampia gamma innovativa, funzionale e dotata di stile.

 

Fonte immagine: ceramicaflaminia.it